Home > Blog > COWORKING & SMART WORKING: MATCH DIVENTA (ANCORA PIU’) AGILE!

COWORKING & SMART WORKING: MATCH DIVENTA (ANCORA PIU’) AGILE!

scritto il 7 novembre 2017

Lo scorso 26 ottobre abbiamo presentato insieme a Very Office Lab i nostri spazi di coworking e, grazie all’intervento di Enrico Innocenti, consulente del lavoro, abbiamo scoperto una nuova interessante opportunità per aziende e professionisti: il lavoro agile disciplinato dalla legge n. 81 in vigore dal 14 giugno 2017.

IMG_3636 modificata

Dopo aver mostrato le postazioni attrezzate pronte a ospitare i coworkers, con a disposizione connessioni internet wi-fi, utilizzo di stampante e fotocopiatrice, servizio di segreteria e sale riunioni, Alberto Torri e Cinzia Cresti hanno condiviso con i presenti come Match e Very Office intendono il coworking.

IMG_3637

Coworking significa limitare le forme di alienazione che possono nascere nei momenti in cui si lavora da soli e rispondere in modo innovativo e funzionale al cambiamento del mondo del lavoro, attraverso la condivisione dell’ambiente di lavoro e la valorizzazione delle opportunità offerte dal contatto con persone che svolgono professioni differenti.

L’utilizzo degli spazi condivisi, quindi, permette di sviluppare sinergie tra professionisti, moltiplica i vantaggi relativi allo scambio di conoscenze e alla contaminazione delle idee, facilita la nascita di collaborazioni e, quindi, di nuove opportunità di lavoro.

Gli spazi di coworking sono spesso supportati da incentivi economici, come, nel caso specifico della Regione Toscana, da voucher spendibili in spazi accreditati, proprio come quelli messi a disposizione da Match!

IMG-20171026-WA0011

Enrico Innocenti ci ha poi illustrato, durante il suo interessante intervento, i vantaggi del lavoro agile, inteso come modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e da un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro. Così facendo il lavoratore riesce a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, viene favorita la crescita della sua produttività.

Lo smart working è insomma una vera e propria filosofia manageriale innovativa, che riguarda prima di tutto l’autonomia e la responsabilità del lavoratore. Infatti, poter scegliere i luoghi, i tempi e gli strumenti con cui essere più produttivi responsabilizza i collaboratori e li incentiva a fare di più e meglio. Il lavoro agile in Italia ancora poco diffuso, potrebbe, invece, aumentare la produttività delle aziende e ridurre i costi fissi.

IMG_3641

Enrico Innocenti si è soffermato sui vari aspetti disciplinati dalla legge n. 81/2017, come l’organizzazione del rapporto di lavoro “agile”, le responsabilità del datore di lavoro e, soprattutto, il trattamento economico che non deve essere inferiore a quello applicato nei confronti dei lavoratori che svolgono le medesime mansioni all’interno dell’azienda (c.d. divieto di discriminazione).

Sono stati approfonditi i fondamentali aspetti riguardanti la salute e la sicurezza del lavoratore e la tutela INAIL. In particolare, sono oggetto di tutela gli infortuni sul lavoro occorsi durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello prescelto per lo svolgimento della prestazione lavorativa all’esterno dei locali aziendali.

IMG_3647

Lo smart working attraverso la valorizzazione del lavoro a obiettivi, la riduzione della rilevanza degli elementi tradizionali quali l’orario di lavoro e la sede, nonché l’ausilio di strumenti digitali e informatici, consente di sfruttare al massimo la capacità produttiva individuale.

Smart working significa lavorare agilmente da casa, in viaggio o in strutture di coworking, conciliando con maggiore flessibilità le esigenze professionali e di vita personale.

È proprio con il coworking che il lavoro agile si intreccia e condivide nuovi modelli di flessibilità del lavoro.

La nostra serata si è conclusa con un vivace dibattito tra i partecipanti, durante il quale Enrico Innocenti ha risposto a tutti i quesiti e ha sciolto i dubbi che sono emersi e, infine, ci siamo salutati con un piacevole aperitivo.

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e rimaniamo a disposizione per rispondere alle vostre richieste e curiosità su coworking e smart working!

Nome (*)

Cognome (*)

Email (*)

Messaggio

accetto l’informativa sulla privacy

Trattamento dei dati personali come da D.lgs 196/2003

Compilando ed inviando il modulo di contatto, si accetta quanto segue (in conformità con il D.Lgs. n.196/2003 sulla privacy). I dati anagrafici forniti saranno utilizzati, esclusivamente per elaborazioni interne o per l'invio da parte del titolare di comunicazioni ed offerte. Essi non verranno comunicati o diffusi a terzi. L’interessato gode dei diritti di cui all’ art. 7 D.Lgs. n.196/2003. Per esercitare tali diritti l'interessato dovrà rivolgere richiesta inviando una email all'indirizzo di posta elettronica info@wematch.it